Landing at Salerno

Lo sbarco a Salerno

09-09-1943

Salerno
Liberation Route Europe

Lo sbarco a Salerno

Lo sbarco degli Alleati a Salerno, il 9 settembre 1943, coincise con la proclamazione dell’armistizio del Regno d’Italia e segnò l’inizio della campagna di liberazione del territorio italiano. Non riuscì ad agevolare una rapida avanzata verso Roma e aprì la strada alle sanguinose operazioni intorno a Montecassino.

L’invasione degli Alleati nella penisola italiana iniziò il 3 settembre 1943 con sbarchi minori sulla punta dello stivale, con l’intento di distogliere l’attenzione dei tedeschi dall’area principale dell’invasione, vicino a Salerno. Il 9 settembre, il giorno successivo alla firma dell’armistizio da parte degli italiani, le forze Alleate sbarcarono a Salerno (operazione Avalanche). Sotto il comando del generale Mark Clark, l’esercito alleato comprendeva la 5a Armata USA, l’82a Divisione Aviotrasportata e l’X Corps britannico.

Prima dello sbarco non era stato effettuato alcun bombardamento preliminare, in modo da garantire l’effetto sorpresa. Questa accortezza non servì però a nulla, in quanto i tedeschi avevano delle truppe di difesa nell’area. Nonostante questo insuccesso, gli Alleati riuscirono a effettuare lo sbarco e a fortificare 35 miglia di litorale. Il 12 settembre ebbe luogo il contrattacco della 10a Armata tedesca sulla testa di ponte, contrattacco che fu difficile da contenere. Provocò gravi perdite e in alcuni punti i tedeschi riuscirono a raggiungere le spiagge. Alla fine il contrattacco fallì perché Hitler negò al maresciallo di campo Kesselring di utilizzare ulteriori truppe.

L’operazione Avalanche non portò agli Alleati la rapida avanzata sul territorio italiano che si aspettavano di realizzare. Vennero fermati sulla Linea Gustav, nella zona di Montecassino. La stessa Roma non fu raggiunta se non il 4 giugno 1944. Nonostante la sua debole pianificazione strategica, il generale Clark venne insignito della Distinguished Service Cross per la sua coraggiosa condotta. Venne infatti notato spesso nelle posizioni più avanzate mentre incoraggiava le sue truppe.

Salerno